Tag: val di non

Ciclabile alta Val di Non

Circuito ad anello di circa 32Km che tocca vari paesi dell’alta val di Non, grazie alla sua conformazione ad altopiano rappresenta una meta ideale per chi ama viaggiare sulle due ruote. La nuovissima pista ciclabile è costituita da uno splendido anello che si sviluppa su strade asfaltate e pavimentate e collega tra loro i paesi di Malgolo, Romeno, Salter, Cavareno, Sarnonico, Ronzone, Malosco e Fondo per poi fare ritorno al paese di Romeno nel verde attraverso gli sconfinati prati della località “Pradiei” che in inverno fanno da cornice anche alla “Ciaspolada”, famosissima corsa con le racchette da neve. 

Scarica l’itinerario su PisteCiclabili.Com

 

Pomaria 2014

POMARIA 2014

La festa delle mele in Val di Non | 11 – 12 ottobre

Che la mela sia la regina della Val di Non è ormai un fatto risaputo, sono oltre 5.000 le famiglie contadine che in Val di Non coltivano con cura la terra e in autunno si ritrovano nei campi per condividere la grande festa del raccolto delle mele. Ogni anno il secondo week-end di ottobre l’appuntamento in Val di Non è con “POMARIA”, la grande festa della mela nella sua patria italiana: si potrà raccogliere la mela direttamente dall’albero assieme al contadino, imparare a cucinare il classico strudel e portarlo a casa con se, eleggere la “Più buona del Reame” e partecipare a tanti altri momenti divertenti e golosi pensati per grandi e piccini all’interno dell’antico borgo rurale di Casez.

Pomaria, dal latino pomarium, frutteto, e in onore di  Pomone, dea protettrice dei frutteti, rappresenta il forte legame con una terra antica che sa valorizzare il passato per far conoscere la propria cultura, nelle vie del centro del borgo di Casez saranno animate da rappresentazioni di antichi mestieri, musiche, mercatini e una mostra pomologica. Degustazioni di vini e prelibatezze locali attenderanno gli ospiti: il Groppello di Revò, le celebri mele D.O.P. della Val di Non,  il Casolét e la Mortandéla affumicata, presidio Slow Food.

I visitatori potranno godersi la bellezza delle valli di Non e di Sole attraverso lunghe passeggiate e partecipare in prima persona alla raccolta delle mele direttamente nel frutteto. E per i più piccoli giochi per divertirsi insieme, fiabe e iniziative per conoscere le meraviglie della natura.

Parco Fluviale Novella

Nel Parco Fluviale Novella un percorso attrezzato per scoprire canyon nascosti, addentrarsi in stretti passaggi e pareti verticali.

Il parco fluviale si snoda nella forra del torrente Novella nei comuni di Cloz, Romallo e Dambel. Si tratta di un percorso guidato lungo ben 3,5 km, attrezzato con passerelle e adatto a chi vuole passeggiare nel bosco, scoprire canyon nascosti e allo stesso tempo conoscere la storia geologica del territorio. Grazie all’allestimento di un facile percorso attrezzato, scenari maestosi, prima poco accessibili, sono ora alla portata di tutti.

Il filo conduttore è l’acqua. L’incessante azione erosiva sulle rocce è, infatti, alla base della morfologia del territorio. Una caratteristica valle fluviale, dall’inconfondibile profilo a V, lascia il posto ad una spettacolare forra con stretti passaggi e pareti verticali. L’acqua disegna anche il paesaggio e la vegetazione. Boschi di pino silvestre che colonizzano i pendii più aridi e soleggiati, vengono sostituiti dalle piante rupestri sulle ripide e umide pareti della forra.

Fondo

Fondo, ridente località dell’alta Val di Non, un po’ il capoluogo dell’alta valle, caratterizzata da verdi vallate e panorami incredibili. A quasi 1000 metri di altitudine, con circa 1500 abitanti, è il posto adatto per una vacanza all’insegna del relax e dell’enogastronomia. Fondo è famosa in estate per i suoi bellissimi Continue Reading

Strudel di mele

Buongiorno amici, questa mattina a colazione ci vuole proprio una bella fetta di strudel.   Lo strudel, tipico del Trentino A/A, è un dolce a pasta arrotolata con mele, pinoli, uvetta e cannella. Vi sono molte varianti sugli ingredienti, infatti possono essere aggiunti frutti di bosco, pere, albicocche ma l’inconfondibile strudel di mele trentino è preparato con le renette. Le renette sono le mele simbolo della tradizione, infatti sono presenti in Europa fin dal 1600.

Adotta un Melo

Da oggi, grazie all’iniziativa “Adotta un Melo”, tutti possono provare in prima persona l’esperienza della raccolta delle mele!

Durante i week-end della FIORITURA DEI MELI gli AGRITURISMI della Val di Non aprono le porte ai visitatori offrendo loro la possibilità di conoscere più da vicino la famosa mela MELINDA della Val di Non, l’unica DOP italiana. In agriturismo sarà possibile vivere due giorni completamente immersi nella campagna, ascoltare la storia della mela direttamente dal contadino e passeggiare tra i filari per scegliere un albero di mele da fare proprio!

A fine soggiorno si affida la pianta fiorita nelle mani esperte dell’agricoltore che, con la consueta cura che dedica a ogni germoglio, si assume l’impegno di seguire la crescita dei frutti fino alla loro completa maturazione e di renderne conto tramite e-mail al “proprietario” virtuale.

Nei mesi di settembre ed ottobre, in concomitanza della grande festa del raccolto che anima l’intera valle, si può fare ritorno nello stesso agritur, ritrovare la famiglia amica e ritornare con lei nei campi per raccogliere i frutti del proprio albero. Un’intera cassetta di mele della pianta saranno di chi l’ha adottata e potrà portarle con sé a casa per gustarle in famiglia o con gli amici…

adottaunmelo.com

Val di Non

La Val di Non è la più ampia valle del Trentino, sorge nel cuore occidentale della Provincia di Trento ed è famosa in tutta Europa per la sua mela, il frutto simbolo del territorio. Acqua, natura e cultura sono le tre parole chiave della Val di Non. L’acqua caratterizza tutto il nostro territorio. Al centro della Val di Non sorge il grande lago di Santa Giustina, il più grande lago artificiale della valle.  Nelle sue acque si tuffano i tanti ruscelli e torrenti che percorrono la Val di Non e che nei millenni hanno scavato la terra fino a formare quell’insieme di canyon, gole, cascate e burroni grazie ai quali oggi siamo conosciuti anche come “Valle dei Canyon”. Un’altra perla della Val di Non è il famoso Lago di Tovel uno dei più romantici specchi d’acqua del Trentino, nel cuore del Parco Naturale Adamello Brenta. Natura incontaminata è un’altra delle nostre parole chiave. Nel fondovalle il territorio è caratterizzato da immense distese di meleti, mentre salendo in quota si trovano prati verdi e pascoli che si trasformano presto in panoramiche catene montuose.  Le rocciose Dolomiti di Brenta nella parte sud-ovest fanno parte delle Dolomiti patrimonio UNESCO e al loro interno vive protetto l’orso bruno. Ultima ma non per importanza la Cultura. Due sono le gemme che coronano la nostra offerta turistica. L’antichissimo Santuario di San Romedio, uno degli eremi più caratteristici in Europa, e l’imponente Castel Thun che sorge proprio all’imbocco della Val di Non.

[codepeople-post-map]

Close

Il Trentino visto da Diego Marini